Alcol e gravidanza. Dieci motivi per dire: “no grazie”

Aprile è il mese dedicato alla prevenzione alcologica.

Quest’anno si parlerà in particolare di alcol e gravidanza. Una buona occasione per affrontare il tema anche nel blog.

Prima di tutto vogliamo chiedervi una cosa:
sapevate che per proteggere la salute del vostro bambino, non dovreste bere neanche un bicchiere di birra o un aperitivo leggero?

Per questo, parliamo di dose zero.

Non bere alcolici in gravidanza, anzi da quando iniziate a progettare di avere un bambino, è il comportamento più sicuro.

 

Ecco dieci buoni motivi per dire sempre “no, grazie, non bevo”

 

#1  Bere alcolici in gravidanza può danneggiare la salute e lo sviluppo del vostro bambino

Quando si è incinta, l’alcol è una sostanza tossica in grado di attraversa la placenta e raggiungere velocemente il vostro bambino. L’alcol è veleno per il vostro bambino, capace di produrre alterazioni nello sviluppo fetale e danni a carico di diversi organi e funzioni.

#2  Nessuna dose di alcol in gravidanza è considerata sicura

Non si è a conoscenza di quanto alcol ci voglia per arrecare danni irreversibili per il vostro bambino. Nessuna quantità, anche minima, è sicura.
Non esiste quindi una dose soglia al di sotto della quale il consumo di alcol è sicuro per il bambino.
Un consumo minimo ha potenzialmente un rischio inferiore, ma non se ne può avere la certezza. Esiste una sensibilità genetica all’etanolo, con una soglia individuale di pericolo che cambia da persona a persona. Per prudenza, è meglio rinunciarvi del tutto (dose zero).

#3  Non vi sono differenze tra bevande alcoliche

Super alcolici, vino, birra o drink leggeri, non vi sono differenze. Tutte sono rischiose.
In modo sbagliato, si crede che i rischi per il bambino siano legati solo ad un abuso di alcol. Non è così. Il vostro dovrà essere un “no assoluto”.

#4  Ogni volta che la mamma consuma una bevanda alcolica, BEVE ALCOL anche il bambino

Il feto riceve la stessa quantità di alcol che assume la mamma.
Studi scientifici dimostrano che a soli 15 minuti dall’assunzione della mamma di bevande alcoliche la stessa quantità di alcol è presente anche nel sangue del bambino.

#5  Il feto non ha la capacità di metabolizzare l’alcol

Il bambino, a differenza dell’adulto, non possiede gli enzimi che gli consentono di metabolizzare questa sostanza e di ridurne quindi la sua capacità tossica.
Per questo, l’alcol può nuocere direttamente le sue cellule cerebrali e i tessuti degli organi in formazioni.

#6  L’alcol si accumula nel liquido amniotico

L’alcol si accumula nel liquido amniotico ed altera importanti sostanza che svolgono un ruolo fondamentale per il funzionamento della placenta.
Può compromettere l’ossigenazione del bambino e comportare una scarsa crescita in utero.

#7  L’alcol è pericoloso per lo sviluppo del vostro bambino in qualsiasi momento della gravidanza

L’alcol è pericoloso per la salute del vostro bambino e può comprometterne il suo sviluppo. Sempre.
In qualunque momento della gravidanza vi troviate. L’assunzione di bevande alcoliche nel primo trimestre può provocare una serie di malformazioni fisiche, specie al cranio e compromettere lo sviluppo degli organi che si formano. Nei trimestri successivi, aumenta il rischio di alterazioni dello sviluppo neurologico.

#8  I DANNI CHE l’ALCOL PUò causare al vostro bambino sono irreversibili

Nel bambino i danni causati da un consumo di alcol  in gravidanza sono irreversibili e non curabili.

#9  I rischi sono molto alti per il vostro bambino

I rischi sono alti. Nessuna dose è sicura (neanche un bicchiere di birra!). Nel bambino i danni sono irreversibili.
Per questo, dal primo momento in cui iniziate a pianificare una gravidanza è opportuno che smettiate di bere alcolici. Se siete già incinta, è necessario che interrompiate immediatamente il consumo di alcol fino alla nascita del bambino.

#10  È MEGLIO NON BERE ALCOLICI Anche durante l’allattamento

L’alcol anche in questo caso ha un effetto immediato sulla salute del bambino. Oltre ad essere veleno per il vostro bambino e provocare danni nel suo sviluppo, alterare il sapore del latte materno e modifica il modo in cui il neonato si attacca al seno.

 

 

One thought on “Alcol e gravidanza. Dieci motivi per dire: “no grazie””

  1. Bisognerebbe cominciare dai banchi di scuola a contrastare la cultura dello sballo, del bere per ubriacarsi, facendo conoscere ai bambini gli effetti nocivi dell alcol e ricordando che il consumo precoce interferisce con la maturazione del cervello e che nella vita non serve bere per avere successo, anzi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.