Oggi, giornata mondiale dei genitori

Il 1° giugno è la  Giornata Mondiale dei Genitori

La festa è stata istituita dall’ONU. Nasce per ricordare che i genitori di ogni razza, religione, cultura e nazionalità sono i primi autentici educatori dei bambini.

Introdotta da soli due anni è di grande rilevanza perchè  pone l’attenzione sull’importanza del ruolo educativo del genitore. Sia biologici che adottivi, hanno in mano il futuro, l’educazione dei loro bambini.

Il lavoro di genitori chiede sempre grandi e maggiori responsabilità. E’ un mestiere complesso, che non si impara e nessuno te lo può insegnare.
Come ci ricorda @Alessandro Volta, neonatologo, blogger e autore di molti libri sulla genitorialità, si nasce genitori e lo si diventa con il tempo. All’inizio non lo si può sapere com’è e cosa vuol dire.
Arrivano sempre tanti consigli, forse troppi. Ed invece si imparerà che si è genitori come si è capaci, come si è.
E con questa consapevolezza, i consigli si trasformeranno in stimoli, in riflessioni e si seguiranno solo quelli che saranno più vicini a noi.

Sempre il dr Volta, ricorda che è normale che ogni genitore sia pieno di dubbi e perplessità. Ma le risposte più giuste non potranno che venire dal vostro bambino e dalla relazione che avete creato con lui.

E anche questo stesso blog vorrebbe essere uno strumento, per voi genitori, un occasione per attivare pensieri, idee, domande.

Siamo convinti che “prendersi cura di un bambino è un’arte più che una scienza“. Ed è per questo che siamo convinti dell’importanza dell’attivazione di un pensiero creativo.

Essere genitori attiva ogni minima particella del corpo e soprattutto mette a ferro e fuoco la sfera emotiva. Non ci sono orari, condizioni, riposi  e contratti.
Quando nasce un bambino, nasce un genitore e questa trasformazione non si ferma più.
Anzi ogni giorno si consolida e viene forgiata dalla vita.

Si tratta in effetti di una vera trasformazione perchè si impara e si cresce coi figli e grazie ai figli.

Ma è proprio questo il bello.

E quindi, AUGURI SINCERI A TUTTI I GENITORI!

 

Il bambino non è un vaso da riempire, ma un fuoco da accendere.
(Francois Rabelais)

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.