All’aria aperta con il neonato: le prime passeggiate, da subito

Con l’arrivo della bella stagione fare passeggiate all’aria aperta con il proprio il bambino è quasi un obbligo. Anche per le neomamme che hanno partorito da pochi giorni. Fa bene al bambino e fa bene ai genitori.

Eppure tanti genitori non ne sono sicuri e spesso di chiedono “Quando posso iniziare a portarlo/a fuori?

Probabilmente questo dubbio deriva dal fatto che fino a poco tempo fa si credeva che uscire con un neonato di pochi giorni non solo fosse sconsigliato, ma addirittura pericoloso per il suo benessere e la sua salute.

Nulla di più sbagliato.

I neogenitori, se riescono ad organizzarsi con le poppate, possono portare il loro bambino all’aria aperta sin dalle primissime ore di vita. Non solo, infatti, gli stimoli provenienti dall’esterno sono molto importanti per lo sviluppo intellettivo del piccolo, ma contemporaneamente le passeggiate quotidiane lo aiutano a rilassarsi e a imparare a distinguere il giorno dalla notte.

E poi non dobbiamo dimenticare che camminare, uscire e incontrare altre persone è fondamentale anche per il benessere dei genitori.

 

QUINDI, Posso portarlo fuori subito?

Francesca Pantoli, pediatra che lavora presso l’Ospedale di Mirandola ci racconta come quasi sempre i genitori che incontra le pongano questa domanda.

“Proprio pochi giorni fa, in una bella mattina di giugno la luce azzurra del cielo, filtrando dalla finestra socchiusa del Nido, illumina una scena consueta.  Un neonato in braccio alla mamma, con il papà vicino, di fronte a loro la dottoressa  che parla e gesticola con la cartella in mano, a fianco l’infermiera che riassetta il fasciatoio dopo la visita appena avvenuta , sorride , interviene , accarezza il piccolo al seno della mamma, controllando nello stesso tempo la suzione…

E’ un bel momento , come sempre. Si parla di tante cose , di quello che è accaduto in quelle quarantotto ore , di quello che accadrà.

I genitori hanno molte domande a cui tentiamo sempre di dare una risposta. Ma tutti , proprio tutti , prima o dopo, magari girandosi sulla soglia prima di imboccare il corridoio… tutti chiedono: QUANDO POSSO PORTARLO/A FUORI ?

Io semplicemente, indico la finestra e rispondo “Adesso”. Ma capisco che servono indicazioni un po’ più precise…e allora ecco qua

 

ALCUNI CONSIGLI

  • Non esiste un’età limite

    I neonati non solo POSSONO, ma DEVONO uscire all’aria aperta. Come abbiamo già detto, andare a spasso, fa bene sia al bambino che ai genitori

  • Stare in casa, è sempre peggio.
    In estate ma anche in inverno, l’importante che non sia umido

    Un ambiente domestico, chiuso e, magari , poco areato è molto più nocivo dell’esterno. Con qualsiasi clima
    L’unica cosa che il neonato teme è l’umidità ed l’unica condizione climatica da evitare. Quindi, si, alle belle giornate di freddo secco (inverno). E sempre si alle belle giornate estive ventilate. Come è intuitivo, dovete evitare giornate di pioggia o nebbia, in inverno. E quelle afose e soffocanti in estate.
    Quindi, NO UMIDITA’. In tutte le altre situazione, il nostro consiglio è quello di uscire

  • DURANTE l’ESTATE

    Cercate di evitare le ore più calde della giornata. Cercate quindi di uscire nelle prime ore del giorno, o verso il tramonto.
    E ci raccomandiamo: vestiti leggeri, protetti da un telino ombreggiante o una zanzariera leggera. Mettiamo le gambine nude al sole, dopo aver spalmato una crema solare ad alta protezione (50) e proteggete sempre la testa, con un copricapo in cotone o un ombrellino.

  • DURANTE L’INVERNO

    Come abbiamo scritto, evitate le giornate umide, di pioggia o nebbia. E’ meglio uscire nelle parte centrale del giorno.
    Coperti sì, ma non esagerate, almeno il volto  è giusto che senta aria e luce

  • PREFERITE LUOGHI VERDI

    Preferite luoghi verde, alberi, campagna, in qualsiasi stagione. Cercate di stare il più possibile lontano da zone altamente trafficate o luoghi molto affollati.  Banalmente, è ottimo anche l giardino condominiale o il terrazzo. Possiamo anche passeggiare su un marciapiede in città , ad esempio per trasferirci da una casa all’altra. Ma  cerchiamo percorsi adatti che non ci costringano a lunghe soste nelle zone in cui le macchine si fermano in coda , con i motori accesi.( es.semafori)

  • RICORDATE DI PORTARE SEMPRE CON VOI

    Tre o quattro pannolini per il cambio, un telo da appoggiare sui fasciatoi pubblici. Insomma l’occorrente per cambiarlo.
    Un body di ricambio e una tutina nel caso in cui il bambino si sporcasse. Soprattutto, nelle prime settimane, quando l’alimentazione del bambino è esclusivamente liquida questo può succedere). Eventualmente, una copertina o un lenzuolino, a seconda della stagione, da tenere nel cestino della carrozzina/passeggino.

  • NON DIMENTICATE

    Muoversi a piedi con un neonato in carrozzina o fascia/marsupio è sempre il modo più salutare e più sicuro…anche per mamma e papa’.
    Ed è una bellissima esperienza da fare assieme.

E voi?

Avete altri dubbi o domande per questo argomento? O consigli da dare ad altri genitori

Aspettiamo le vostre esperienze e i vostri commenti …

 

 

VI POTREBBERO ANCHE INTERESSARE …

Se non l’avete ancora letto, vi potrebbe interessare anche

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.