Bimbi a tavola. A mangiare bene si impara da piccoli!

A mangiare bene si impara da piccoli. Una buona abitudine che li aiuterà a restare in forma da grandi.

E’ molto importante educare i bambini a mangiare nel miglior modo fin dallo svezzamento, affinché crescano bene e siano sempre sani. Le abitudini alimentari si apprendono, infatti, durante l’infanzia, in particolare nei primi due anni di vita. Queste consuetudini vanno ben ponderate, perché si ripercuoteranno sulle scelte alimentari e sullo stile di vita dell’adulto.

Per voi, qualche consiglio … e un gioco:

COSA MANGIATE OGGI?

Genitori cosa state cucinando o pensando di cucinare oggi?
Inviateci le vostre ricette, i vostri esperimenti in cucina e noi vi diremo quanto sono “piatti di salute”. Le ricette migliori verranno pubblicate nel nostro Blog in una pagina dedicata al mangiare bene.  Non dimenticatevi di specificare gli ingredienti, il numero di porzioni e la procedura di preparazione!

 

E adesso buona lettura …

Cosa e come deve mangiare un bambino?

Il fabbisogno energetico del bambino è particolarmente elevato, perché deve sviluppare una crescita rapida e dispendiosa, ma è opportuno sapere che questo  non significa eccedere nell’alimentazione.

I consigli dietetici utili in età pediatrica riflettono grossomodo quelli proposti per la popolazione generale.

Il fabbisogno di alcuni nutrienti (calcio, ferro, vitamina D e proteine) è maggiore in età pediatrica può essere soddisfatto consumando tutti gli alimenti senza bisogno di nessuna integrazione particolare.

Per assicurare al bambino una dieta corretta, non è per forza necessario misurare le calorie, ne la quantità di vitamine e minerali. è, però, fondamentale garantirgli un’alimentazione sana, variegata e ricca di tutti i principi nutritivi necessari: carboidrati, proteine, lipidi, vitamine e sali minerali, in particolare il calcio,fondamentale per lo sviluppo della corporatura ossea e il ferro.

IL PASTO GIUSTO, E’…?

E’ fondamentale che ai pasti principali non manchi mai la verdura meglio se di tanti colori diversi e che l’acqua sia la fonte quasi esclusiva di liquidi.

Ultimo, ma non meno importante consiglio è quello di variare il più possibile i secondo invitando il bambino a mangiare non solo carne, salumi e formaggi ma anche soprattutto pesce e legumi.

DARE IL BUON ESEMPIO

  • Sono le abitudini alimentari della famiglia, prima di tutto, a condizionare quelle dei bambini. Le preferenze e le scelte dei genitori, così come mangiare insieme, almeno una volta al giorno rappresentano fattori importanti
  • Attenzioni alle porzioni! I piatti non devono essere troppo abbondanti ma variati, colorati e gustosi in modo da stimolare positivamente il piacere di mangiare. Non eccedere nel consumo di alimenti di origine animale, in particolare carne e formaggi e attenzione ai fuoripasto
  • Non offrire merende troppo ricche di grassi che, oltre ad appesantire il bilancio energetico, tendono a saziarli e di conseguenza ad impoverire i pasti principali (pranzo e cena)
  • Attenzione alle bevande, i succhi di frutta, le bevande zuccherine, le acque aromatizzate rappresentano solo un eccesso di zuccheri ed energia. L’acqua, è l’unica bevanda sana e adatta a grandi e piccini.

QUALCHE CONSIGLIO PRATICO

  • Bere acqua anche tra un pasto e l’altro. L’acqua è la miglior bevanda dissetante
  • Non mangiare davanti alla TV
  • La colazione è fondamentale per cominciare la giornata con energia sia fisica e mentale
  • Usa la frutta e non i succhi come spuntino
  • Non fare mai mancare la verdura a tavola
  • Mangiare i dolci e i cibi grassi solo 1-2 volte alla settimana
  • Fare  sport o giocare all’aria aperta se possibile anche tutti i giorni

E voi? COSA MANGIATE OGGI?

Non dimenticate di giocare con noi… Cosa state preparando? Mandateci le vostre ricette e la nostra dietista vi dirà se sono salutari ….

NEL BLOG ALTRI ARTICOLI CHE POTREBBERO INTERESSARVI:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.